• Nuovo

1839 - PASSAPORTO REGNO LOMBARDO VENETO IN NOME DI SUA MAESTA' FERDINANDO PRIMO IMPERATORE D'AUSTRIA - UDINE

6464
In Stock
280,00 €
Tasse incluse Spedizione esclusa

Passaporto per l'interno del Regno Lombardo - Veneto. Formato 28 x 37 cm. in nome di Sua Maestà Ferdinando I d'Asburgo-Lorena, nome completo Ferdinando Carlo Leopoldo Giuseppe Francesco Marcellino d'Asburgo-Lorena (Vienna, 19 aprile 1793 – Praga, 29 giugno 1875), è stato imperatore d'Austria e re d'Ungheria (come Ferdinando V) dal 2 marzo 1835 al 2 dicembre 1848, Re di Boemia, Lombardia e Venezia.

Fai la tua offerta

La tua proposta è stata inviata.

  •     *Campi richiesti

Caricamento

Descrizione

Dopo la morte del padre Francesco I, il 2 marzo 1835 Ferdinando ne fu il successore sul trono imperiale, il che però diede ampio spazio al suo consiglio dei ministri che ebbe vita facile data la sua scarsa capacità di imposizione, a tal punto che attualmente gli storici sono concordi nel ritrarre Ferdinando I come uno "spirito debole" con l'ironico soprannome di il Benigno.Proprio per sopperire alle inadeguatezze di Ferdinando, già suo padre e Metternich avevano messo a punto un gabinetto di governo noto come Conferenza di Stato Segreta che aveva appunto il compito di governare in vece dell'imperatore pur rimanendo nell'ombra, dal momento che dall'esterno la figura del sovrano doveva continuare a primeggiare come unica entità a guida dell'impero. Di questa conferenza segreta facevano parte quelli che divennero poi anche i suoi consiglieri più fidati: suo fratello Francesco Carlo (padre del futuro imperatore Francesco Giuseppe), il ministro Metternich ed il conte Franz Anton von Kolowrat-Liebsteinsky, oltre all'Arciduca Luigi d'Asburgo-Lorena, suo zio.

Malgrado questo, Ferdinando aveva una buona conoscenza del suo impero, come pochi alla sua epoca; egli conosceva cinque lingue, era in grado di suonare due strumenti musicali, disegnare molto bene, cavalcare e tirare di scherma con destrezza, oltre a coltivare la sua passione per l'agricoltura che lo portò a puntare a nuove riforme per questo settore e ad interessarsi alle ultime conoscenze tecniche del suo tempo.

Il 7 settembre 1836 egli ricevette ufficialmente anche la corona di Boemia a Praga, atto che culminò con la donazione di altri 50.000 ducati per opere pubbliche e caritatevoli. Il giorno della sua incoronazione a Re del Regno Lombardo-Veneto (6 settembre 1838) promulgò un'amnistia generale per tutti i detenuti per reati politici nelle province italiane dipendenti dall'Austria.

Nel 1837, proprio durante il regno di Ferdinando I, avvenne forse il fatto più significativo della sua epoca: in quell'anno venne infatti aperta la prima ferrovia a vapore dell'Austria, la Kaiser Ferdinands-Nordbahn, seguita poco dopo da una prima ondata di linee private costruite da operatori del settore ferroviario, fatti che segnarono il definitivo inizio dell'industrializzazione del paese.

Nel 1838 donò all'Accademia delle Belle Arti di Vienna 88 dipinti di sua proprietà perché divenissero fruibili al pubblico.

Nel 1839, previo un consulto con la sua famiglia, emise il Kaiserlich österreichisches Familienstatut, ovvero gli statuti della casata d'Asburgo che regolavano rigidamente il rango, i redditi ed i matrimoni nella casata imperiale.

Ferdinando I

Dettagli del prodotto

Luogo di emissione
Udine
Anno di emissione
1839
Nazione di emissione
Regno Lombardo Veneto

Reviews

No reviews
Prodotto aggiunto alla lista dei desideri
Prodotto aggiunto al comparatore

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in qualsiasi altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.